LA FENICE

Centro di Psicologia e Psicoterapia

I disturbi dell’umore: depressione e disturbo bipolare

I disturbi dell’umore sono caratterizzati da alterazioni o anomalie del tono dell’umore.

Tali alterazioni sono di un’entità tale da causare alla persona che ne soffre grosse difficoltà nelle relazioni affettive e/o nella sfera lavorativa; o sono comunque tali da produrre un disagio marcato nei vari ambiti di vita dell’individuo.

I due principali disturbi dell’umore sono:

  • disturbo depressivo maggiore
  • disturbo bipolare

 

I sintomi della depressione

L’episodio depressivo e il disturbo depressivo sono caratterizzati da specifici sintomi, variabili da paziente a paziente, che si manifestano con costanza quasi ogni giorno. I principali sintomi della depressione sono:

  •  tono dell’umore basso per la maggior parte del giorno
  •  perdita di interesse per tutte o quasi le attività che prima erano motivo di soddisfazione e gioia (apatia)
  •  agitazione o in alternativa rallentamento psicomotorio
  • insonnia o eccesso di sonno
  • perdita di peso significativa senza che ci si sia sottoposti a dieta; in alternativa più raramente si assiste ad un acquisto di peso ingiustificato
  •  prostrazione fisica
  • incapacità di prendere decisioni e mancanza di concentrazione
  • sentimenti di impotenza, inquietudine e autosvalutazione
  •  disposizione alla solitudine con conseguenze in termini di rapporti sociali e affettivi
  •  disturbo d’ansia o attacchi di panico
  •  pensieri suicidari

depressione e disturbi dell'umore

Alcuni individui possono manifestare sintomi depressivi di bassa intensità, legati a particolari momenti della propria vita (ad esempio un lutto); è inoltre possibile soffrire di crisi depressive acute, con fasi intense e improvvise oppure croniche, con una sintomatologia più leggera e momenti di peggioramento. Un caso del tutto particolare di questo disturbo è la depressione post partum, che presenta specifiche caratteristiche e cause.
Spesso è difficile identificare un disturbo depressivo poichè chi ne soffre attribuisce gran parte dei segnali a stanchezza e stress.